Basta leggere le parole per capire quanta ipocrisia.
Aspettiamo i fatti.........
MBizzotto
- COMUNICATO STAMPA - 

LA CRISI DELLA LAMETAL DI VALSTAGNA (VI) ARRIVA IN EUROPA

Il caso della Lametal di Valstagna arriva nelle aule del Parlamento Europeo. A portare la questione all’attenzione di Bruxelles è l’europarlamentare Mara Bizzotto, vicesegretaria veneta della Lega Nord, che proprio questa mattina ha incontrato i lavoratori al presidio permanete organizzato presso lo stabilimento di Valstagna.
“Sono qui per manifestare la mia vicinanza e la mia solidarietà ai 35 lavoratori della Lametal e alle loro famiglie che stanno vivendo l’incubo della disoccupazione e il dramma di rimanere in mezzo ad una strada – ha detto l’eurodeputata Bizzotto nel suo incontro con gli operai a Valstagna, dove da giorni è in atto questa forma di protesta. 
"La tutela dei posti di lavoro deve essere la vera priorità di ogni Istituzione e di ogni livello di Governo – ha affermato l’europarlamentare Bizzotto rivolta agli operai - E dato che nel vostro caso siamo di fronte ad una proprietà che non rispetta i patti, che da mesi non vi paga lo stipendio e che ora vorrebbe pure chiudere la fabbrica, fate benissimo ad organizzare questo tipo di protesta. Noi siamo al vostro fianco e appoggiamo totalmente la vostra battaglia: ed è ora che tutte Istituzioni, di ogni ordine e grado, facciano la loro parte su questa questione”. 
“Già lunedì mattina presenterò un’interrogazione urgente alla Commissione UE sul caso della Lametal – conclude l’eurodeputata Mara Bizzotto - E’ necessario agire in fretta per cercare di scongiurare quella che sarebbe una ferita terribile per il tessuto socio economico della Valbrenta e dell’intero territorio bassanese: e su questo è indispensabile l’impegno trasversale di tutti i soggetti politici, istituzionali ed economici che operano nel nostro territorio”.