Le aree un tempo adibite alla coltivazione del tabacco tornano a uso agricolo. In Rete i terreni disponibili

Il comitato “Adotta un terrazzamento in Canale di Brenta” ha presentato, in saletta Brotto a Valstagna, le attività per il recupero del paesaggio terrazzato in abbandono, con il coinvolgimento attivo dei cittadini. Al progetto di recupero del paesaggio rurale del Canale di Brenta collaborano l'Università di Padova, la sezione Cai di Bassano e il Comune di Valstagna. A illustrare le attività del progetto sono intervenuti i docenti universitari Mauro Varotto, Angelo Chemin, e il sindaco di Valstagna Angelo Moro.
Dagli anni Settanta, cessata la coltivazione del tabacco, i paesaggi terrazzati del Canale di Brenta sono stati progressivamente abbandonati, soggetti a un lento deterioramento, perché non più produttivi nei termini odierni.
È nata così l'idea di coinvolgere gli appassionati della montagna con u! na forma di sostegno diretto e concreto nella manutenzione e coltivazione di un terrazzamento, unendo la piccola agricoltura con il mantenimento del paesaggio.
L'esperienza è stata avviata sui versanti sopra l'abitato di Valstagna, nella Val Verta sopra la località Mori e nella contrada Ponte Subiolo.
Il comitato “Adotta un terrazzamento”, nato nell'autunno 2010, può contare a marzo 2011 già una ventina di terrazzamenti tornati alla coltivazione grazie al lavoro dei suoi soci.
Per ottenere un terrazzamento da coltivare di persona si può fissare un appuntamento per visitare i terreni disponibili, via e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure lasciando un messaggio sul sito web http://www.adottaunterrazzamento.org, o contattando telefonicamente il comitato al numero 349 8679002. Si potrà così scegliere il terrazzamento che più si adatta alle proprie esigenze.
Il comitato si occuperà di siglare un contratto di ! comodato d'uso con il proprietario, mentre l'affidatario diven! terà socio del comitato e avrà subito a disposizione il terrazzamento per la durata di cinque anni.
Si può anche adottare un terrazzamento a distanza, sostenendo con una sottoscrizione una squadra di giovani di Valstagna che recuperano i terreni abbandonati.
Nel sito web www.adottaunterrazzamento.org sono disponibili la lista e le foto dei terrazzamenti su cui il comitato vuole avviare i lavori di manutenzione, a cui contribuire con una o più quote annuali, pari a 15 euro. Si riceverà un certificato che riconosce il proprio contributo e si verrà aggiornati regolarmente sui lavori di recupero.

 

R.P. Lunedì 18 Aprile 2011 BASSANO Pagina 20 Giornale di Vicenza